Voto di scambio: con le nuove regole minuto a 22 anni e mezzo di carcere per i politici eletti

Ascolta la versione audio dell'articolo

2' di lettura

È legge la modifica al codice penale sul voto di scambio politico omertoso. L’articolo unico – che ha avuto il via libera definitivo del Senato il 14 maggio con 157 sì, 81 no e 2 astenuti (hanno votato contro Pd e Fi) – punisce con la reclusione da 10 a 15 anni (stessa pena prevista per l’associazione mafiosa dall’articolo 416-bis, primo comma, del codice penale) l’accettazione, diretta o a mezzo di intermediari, della promessa del sostegno elettorale in cambio della erogazione di denaro, di qualunque altra utilità o della disponibilità a soddisfare gli interessi o le esigenze dell’associazione criminale. I voti devono essere procurati: da soggetti appartenenti ad associazioni mafiose oppure mediante modalità mafiose.

Se la promessa proviene da mafiosi
Rispetto alla normativa applicata finora il provvedimento – primo firmatario Michele Giarrusso del M5s – estende la punibilità anche ai casi in cui la condotta incriminata sia stata realizzata mediante il ricorso ad intermediari. La legge estende la condotta penalmente notevole aggiungendo alla promessa di procurare voti con le modalità mafiose, la promessa che provenga da «soggetti appartenenti alle associazioni» mafiose.

Loading…

Articoli Recenti

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui