Taiwan, Blinken: Cina provocatoria per cambio status quo 

Il segretario di nazione statunitense, Antony Blinken, ha definito "clamorosamente provocatoria" la reazione della Cina alla visita della speaker della Camera Usa, Nancy Pelosi, a Taiwan.
Blinken, parlando all'East Asia Summit in Cambogia, ha affermato che Pechino ha cercato di intimidire non solo Taipei, ma di nuovo i vicini, oltre aver buttato le manovre militari più grandi di sempre nello premuto di Taiwan, puntando al cambio dello status quo. Secondo quanto riporta Bloomberg, Blinken, al vertice a cui hanno partecipato di nuovo i ministri degli Esteri cinese e russo, Wang Yi e Sergei Lavrov, ha rimarcato che la visita di Pelosi era pacifica.

Articoli Recenti

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui