Maturità 2022, Bianchi agli studenti: “Le tracce saranno ragionevoli, nello scrittura esprimete voi stessi”

Una maturità di passaggio, quella del 2022, in cui si è dovuto e voluto tener conto dell’esperienza, amara, di due anni e più di pandemia, prima di un nuovo esame di condizione che vedrà la luce nel 2023 e che se non può essere definito un “ritorno alla normalità”, perché sa troppo di passato, sarà quello della “stabilità”. Questo ha spiegato il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ospite del videoforum di Repubblica dedicato all’Esame di condizione e alla scuola del futuro.

Il ministro, rispondendo alle domande dei maturandi e dei professori arrivate a Repubblica, ha tranquilizzato gli studenti che per mesi hanno protecondizione contro il ritorno dei due scritti e la cancellazione della tesina. “Quest’anno – ha detto il ministro parlando della maturità che tra 6 giorni coinvolgerà 540 mila studenti – abbiamo voluto tener fortemente conto del percorso di studi, un percorso anche difficoltoso, di cui non va dimenticata neanche la parte più dura perché fa parte del proprio percorso personale”.

Italiano: “Le tracce saranno ragionevoli”

Si parte il 22 giugno con il tema. “Quella mattina andrò nel piccolo bunker sotto il ministero e premerò il bottone che consentirà a tutte le scuole di leggere le 7 tracce”. Chiede Matilde Zanarini: “Come possiamo preparaci per il tema? Ministro ci dica le possibili tracce”.

Per preparare il primo scritto, “vi dico come farei io – illustra il ministro -: prenderei una frase, un ragione e inizierei a ragionarci su, ad articolarlo, ad entrarci dentro a scegliere con cura le parole. Ogni tanto tendiamo a non dare il giusto valore a tutte le parole, invece ogni parola è una specie di monumento, ha una sua storia, un sua evoluzione, un suo peso, dirle a voce alta gli restituisce anche corposità. Allora ecco bisogna scegliere un tema ed esprimere se stessi e un pensiero articolato, ritrovando anche il gusto della parola. Le tracce – assicura Bianchi – saranno ragionevoli”.

Maturità 2022, Bianchi: “Per prepararsi bisogna saper trasformare il ragionamento in parola”

Articoli Recenti

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui