Il nostro tour green alla Biennale di Venezia, dove l’arte si prende cura del satellite

“Un innocente magico nel quale la vita viene costantemente reinventata attraverso il prisma dell’immaginazione e nel quale è concesso cambiare, trasformarsi, diventare altri da sé”. È il autorità dell’arte e degli artisti, nelle parole di Cecilia Alemani, indirizzo della Biennale di Venezia, che si è ispirata a Il Latte dei Sogni di Leonora Carrington per il intestazione della 59a Biennale d’Arte di Venezia che si è aperta ieri.

Articoli Recenti

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui