Il governo pone la fiducia su decreto fiscale e ddl anticorruzione

Ascolta la versione volume dell'articolo

2' di lettura

Il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro ha chiesto ufficialmente la fiducia sul ddl anticorruzione, intervenendo in Aula al Senato. La fiducia è stata posta sul maxi-emendamento interamente sostitutivo del Ddl presentato dal governo in Aula che, come ha riferito all’Aula di Palazzo Madama il presidente, Elisabetta Casellati, «recepisce integralmente il testo della commissione Giustizia». La commissione ha approvato il provvedimento arrivato dalla Camera con l’unica modifica che sopprime l’annunciata novità sul peculato, che era stata introdotta a voto segreto a Montecitorio con il parere contrario del Governo.La chiama sulla fiducia inizierà domani, 13 dicembre, intorno alle 10.45. Un’ora dopo è atteso l’esito del voto.

In Aula alla Camera il ministro Fraccaro ha annunciato anche la fiducia sul dl fiscale. Anche su questo provvedimento il voto inizierà domani, a partire dalle 11.30, con l’impegno di massima a giungere al voto finale e definitivo entro la serata.

Loading…

Articoli Recenti

Articoli Correlati