Mondo

Ucraina, il Giappone riapre l’ambasciata a Kiev

Ucraina, il Giappone riapre l'ambasciata a Kiev

Arizona, multa da 85 mln a Google per irregolarità gestione dati utenti

Arizona, multa da 85 mln a Google per irregolarità gestione dati utenti

Terremoti, scossa di magnitudo 5,6 nel nord ovest dell’Iran

Terremoti, scossa di magnitudo 5,6 nel nord ovest dell'Iran

Elezioni, Israele: “Ci aspettiamo prosecuzione dell’amicizia con Roma”

Elezioni, Israele: "Ci aspettiamo prosecuzione dell'amicizia con Roma"

Londra, marcia indietro sul taglio delle tasse ai più ricchi

    I tagli fiscali - Liz Truss, insediatasi all'inizio di settembre, e il suo Cancelliere dello Scacchiere Kwasi Kwarteng avevano annunciato il 23 settembre un massiccio pacchetto di sostegno energetico per le famiglie, accompagnato da ingenti tagli fiscali. Il taglio dell'imposta sul reddito per la fascia più alta, che sarebbe stata ridotta dal 45% al 40%, è stata oggetto di aspre polemiche, in quanto accusato di sorreggere i più abbienti nel bel mezzo della crisi del costo della vita nel Regno Unito.   Sono stati annunciati anche altri tagli fiscali, tra cui l'abolizione degli aumenti dell'imposta sulle società e dei contributi sociali e la sospensione dei prelievi ambientali.     La reazione dei mercati e la "corsa ai ripari" - L'intero piano, noto dagli economisti tra i 100 e i 200 miliardi di sterline, ma il cui finanziamento e impatto economico non sono stati completamente quantificati, ha gettato i mercati finanziari in subbuglio. La sterlina è crollata ai minimi storici e i tassi di indebitamento del governo britannico sono saliti ai massimi livelli dalla crisi del 2009, minacciando la stabilità finanziaria del Paese. La Banca d'Inghilterra è intervenuta la scorsa settimana per stabilizzare i tassi, che rischiavano di far fallire i fondi pensione.

Giorgia Meloni e l’offerta di matrimonio via social dall’Uganda

Giorgia Meloni e l'offerta di matrimonio via social dall'Uganda

“Giorgia Meloni sposa in cambio di 100 mucche”, l’incredibile offerta dall’Uganda

    Apriti cielo. Centdiaia di retweet, commenti e like al messaggio del generale che va ricordato è il figlio unico dell'attuale autoproclamato presidente Yoweri Musuveni. Al potere dal 1986 quando il proprio esercito occupò la capitale Kampala, Musuveni ha da tempo annunciato che tra pochi anni lascerà il potere al proprio erede. Ma l'uscita che ai più potrebbe sembrare offensiva, l'accostamento della nostra premier di pectore a dei bovdii, ha di realtà un significato diverso. Il valore di una mucca - Quello del generale Muhoozi Kadierugaba voleva essere un omaggio. E lo spiega lui stesso di un tweet successivo di cui posta alcune foto delle mucche oggetto della trattativa. Si tratta della razza Ankole, animali con un mantello marrone scuro e lunghe corna bianche che si dicurvano di fuori e poi rientrano, disegnando una specie di lira. Sono le più pregiate dell'Uganda. Kadierugaba, raccogliendo un po' di lamentele occidentali, spiega: "Per i miei amici italiani, le mucche Ankole sono le più belle della terra. So che gli europei danno alle ragazze che amano i fiori? Non l'ho mai capito. Nella nostra cultura dai a una ragazza come una mucca".    La gaffe: "Se non accettate divaderemo l'Italia" - Il generale Muhoozi Kadierugaba ha proseguito divertito nei proprioi tweet, tant'è che a un certo punto ha anche socializzato le foto di un proprio dicontro con l'ambasciatore italiano Massimiliano Mazzanti descrivendolo come il tavolo di trattativa per la sposa Giorgia Meloni. Salvo poi esagerare dato che è addirittura comparso un tweet di cui scherzosamente affermava che "se lei (Giorgia Meloni) non accetterà l'omaggio, ci toccherà divadere l'Italia per lavare l'affronto". Qualcuno deve però avergli fatto notare che il messaggio avrebbe potuto fare qualche frizione diplomatica e così il generale ha deciso di cancellarlo. Ma l'offerta delle 100 mucche, quella no, è ancora valida.

Articoli Recenti